FAVOLA: DUE UOMINI, UNO BUGIARDO, L'ALTRO SINCERO E LE SCIMMIE

La favola Due uomini, uno bugiardo, l'altro sincero e le scimmie di Fedro, da leggere ai tuoi bambini e imparare la morale. Le più belle storie e racconti per bambini scritti da Fedro.

VIDEO FAVOLA
DUE UOMINI, UNO BUGIARDO, L'ALTRO SINCERO E LE SCIMMIE di FEDRO

Non vi sono video per questa favola.

Il presente sito non contiene video, ma se conosci qualche link esterno con il video della favola 'Due uomini, uno bugiardo, l'altro sincero e le scimmie' di 'Fedro', puoi segnalarcelo scrivendoci , sarà inserito qui come link esterno.
 
NOTIZIE SULLA VITA DI
FEDRO
Fedro Caio Giulio fu un poeta latino del I sec. d.C.), autore di 5 libri di favole in versi, a imitazione dell'opera di Esopo.
Tra le favole più note, le storie di animali, in cui il più forte domina il più debole, con chiaro messaggio allegorico.
Fedro non ebbe fortuna nè in vita nè dopo la morte.
La sua opera, tramandata in raccolte spesso anonime, fu riportata alla luce nel 1596 da un umanista francese, Pierre Pithou, che pubblicò a Troyes un manoscritto delle favole di Fedro risalente al IX secolo.


 

FAVOLA DUE UOMINI, UNO BUGIARDO, L'ALTRO SINCERO E LE SCIMMIE
Non c'è nulla di più utile all'uomo che dire la verità: questa massima dovrebbe essere certamente approvata da tutti, ma la sincerità di solito va dritta alla propria rovina.
Due uomini, uno bugiardo, l'altro sincero, viaggiavano insieme.
Camminando giunsero nel paese delle scimmie.
Una scimmia del branco, non appena li vide - si trattava di uno scimmione che si era fatto loro capo - ordinò di arrestarli e di interrogarli per sapere che cosa quegli uomini avessero detto di lui; e ordinò che tutte le scimmie a lui simili gli si schierassero davanti, in lunga fila, a destra e a sinistra, e che di fronte gli fosse preparato un trono; fece stare tutti schierati davanti a lui proprio come una volta aveva visto fare all'imperatore.
Poi ordinò che i due uomini fossero portati al centro.
Il capo delle scimmie domandò: 'Io, chi sono?'.
Il bugiardo disse: 'Tu sei l'imperatore'.
E di nuovo interrogò: 'E questi che vedete in piedi davanti a me, chi sono?'.
Sempre il bugiardo rispose: 'Questi sono i tuoi compagni, primicerii, comandanti di campo', e via di seguito con le funzioni militari.
E per questa risposta menzognera il capo, che era stato così lodato con la sua banda, ordinò che quell'uomo fosse premiato, perchè aveva fatto ricorso all'adulazione e li aveva ingannati tutti.
Frattanto l'uomo sincero diceva tra sè e sè: 'Se costui, che è un bugiardo e mente su tutto, è stato trattato e premiato così, che cosa riceverò io, se dirò la verità?'.
Stava riflettendo tra sè su queste cose, quando il capo scimmia, che voleva essere chiamato imperatore, gli domandò: 'Dimmi, tu: chi sono io e costoro che vedi davanti a me?'.
Ma l'uomo, che amava la verità e era abituato a dire sempre il vero, rispose: 'Tu sei una scimmia, e tutti questi sono scimmie come te'.
Immediatamente si ordina di farlo a pezzi con i denti e con le unghie, perchè aveva detto la verità.


Vedi tutte le favole di Fedro
 

LE ALTRE FAVOLE DI FEDRO


Le favole più belle di Fedro
 
:: PRIVACY :: SCRIVICI ::
Il materiale contenuto nel presente sito www.FiabeBambini.it è di proprietà dei rispettivi autori. E' possibile richiedere la rimozione di testi o immagini scrivendo alla redazione di FiabeBambini.it. Eventuali video non sono contenuti sul nostro sito ma vengono linkati da siti esterni.