Pidocchietto e Pulcettina | Favole per Bambini

Pidocchietto e Pulcettina

Condividi su:
Tempo di lettura: 2 Minuti

Un pidocchietto e una pulcettina vivevano insieme e facevan la birra in un guscio d’uovo. Il pidocchietto ci cascò dentro e si bruciò. Allora la pulcettina si mise a pianger forte. Disse la porticina:

— Pulcettina, perché piangi?

— Perché Pidocchietto si è bruciato —.

Allora la porticina si mise a stridere. Disse lo scopertino nell’angolo:

— Porticina, perché stridi?

— Non devo stridere?

Pidocchietto s’è bruciato, piange la pulcettina.

Allora lo scopettino si mise a scopare terribilmente. Passò un carrettino e disse:

– Scopertino, perché spazzi?

— Non devo spazzare?

Pidocchietto s’è bruciato, piange la pulcettina, stride la porticina.

Disse il carrettino:

— E io mi metto a correre —.

E si mise a correre terribilmente. Disse il concimino, vedendolo passare:

— Carrettino, perché corri?

— Non devo correre?

— Pidocchietto s’è bruciato, piange la pulcettina, stride la porticina, spazza lo scopettino.

Disse il concimino:

— E io brucerò terribilmente -—.

E si mise, fiammeggiando, a bruciare. C’era, là, vicino, una pianticina, che disse:

— Concimino, perché bruci?

—- Non devo bruciare?

— Pidocchietto s’è bruciato, piange la pulcettina, stride la porticina, spazza lo scopertino, corre il carrettino.

Disse la pianticina:

— E io mi scrollerò —.

E cominciò a scrollarsi da far cadere tutte le foglie. La vide una fanciullina, che veniva col suo brocchino, e disse:

— Piantina, perché ti scrolli?

— Non devo scrollarrni?

— Pidocchietto s’è bruciato, piange la pulcettina, stride la porticina, spazza lo scopettino, corre il carrettino, brucia il concimino.

Disse la fanciullina:

— E io romperò il mio brocchino —.

E ruppe il brocchino. Allora disse la fontanina, da cui sgorgava l’acqua:

— Fanciullina, perche’ rompi il tuo brocchino?

— Non devo rompere il mio brocchino? .

—.Pidocchietto s’è bructato, piange la pulcetuna, stride la porticina, spazza lo scopettino, corre il carrettino, brucia il concimino, si scrolla la piantina.

— Be’, — disse la fontanina, — e io mi metterò a scorrere —.

E si mise a scorrere terribilmente. E nell‘acqua son tutti annegati:

la fanciul, la pianticina, il concimino, il carrettino, lo scopettino, la porticina, la pulcettina, il pidocchietto, tutti quanti.

Condividi su: