FAVOLE DI JEAN DE LA FONTAINE

Raccolta delle favole di Jean de La Fontaine, il grande poeta e favolista francese, imitatore di Fedro e Esopo.



CHI ERA JEAN DE LA FONTAINE?
Jean de La Fontaine scrittore e poeta francese nacque a Château-Thierry l'8 luglio del 1621 e morì a Parigi il 13 apriledel 1695, autore di celebri favole con sempre una chiara morale da apprendere. Le sue favole, come quelle più classiche greche e latine, sono popolate da animali parlanti ma ricche di riferimenti critici e ironici al potere, sono caratterizzate da uno stile allo stesso tempo raffinato e semplice, e vengono considerate capolavori della letteratura francese.
La Fontaine si presenta come il continuatore di Esopo e Fedro ed il discepolo di Epicuro; ha spesso intenzioni morali e la satira e il contrasto sono fra i suoi metodi preferiti.
La morte è uno degli elementi ricorrenti nelle Favole, in associazione al diritto del più forte, senza però trascurare il senso di solidarietà e di pietà verso gli infelici.

  Ci sono 240 favole di Jean de La Fontaine

  IL BUFFONE E I PESCI
Per quanto il mondo se li tenga in prezzo per me i buffoni è razza che disprezzo; difficil arte è di far rider bene, ma chi continuo la facezia scocca è gente sciocca e agli sciocchi conviene.
In casa si pranzava d'un banc...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CACCIATORE E IL LUPO
Sacra fame dell'oro, avido mostro, che il ben di Dio con torvi occhi divori, fino a quando dovrò co' miei flagelli, trista avarizia, a te levar le berze? Sordo sempre sarà l'uomo al consiglio del saggio e non dirà: ... CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CANE CHE PORTA IL PRANZO AL SUO PADRONE
Mal resiste il cuore al dardo d'un bel guardo, ed alla vista d'un sacchetto di denaro troppo raro è trovare chi resista.
Soleva un Can portare in una cesta al collo il pranzo del suo buon Padrone.
Per quanto temper...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CANE DALLE ORECCHIE MOZZE
- Che ho fatto, oh ciel, che ho fatto per meritarmi quest'orrendo oltraggio? E come avrò il coraggio di comparir dimani così conciato in faccia agli altri cani? Uomo, non re, terror degli animali, oh se provassi questi orrend... CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CANE, LA SUA PREDA E L'OMBRA
Ognun quaggiù s'inganna, e in ogni tempo è il numero infinito di chi corre e s'affanna e crede l'ombre di toccar col dito.
Per questi vale di quel Can la favola, che della preda nel ruscel l'imagine vista ri...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CASTALDO, IL CANE E LA VOLPE
Si narra che una Volpe delle fini solesse venir spesso per rubare dentro il cortile d'una fattoria.
(Lupi e Volpi non son cari vicini e accanto a casa loro, in fede mia, andrei malvolentieri a fabbricare.)Venìa la Volpe, m...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CAVALLO CHE VOLLE VENDETTA DAL CERVO
Non sempre i cavalli portaron la briglia, ma quando pascevasi l'umana famiglia di ghiande, i cavalli si videro e gli asini andar per le selve, com'oggi le belve.
A quei tempi erano ignoti tanti basti e tante selle, e ...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CAVALLO E IL LUPO
Un Lupo nella dolce primavera quando i prati la mite aura rinnova ed escon gli animali alla pastura, un Lupo, dico, andando alla ventura, in mezzo a un praticello vide un Cavallo abbandonato e bello.
- Buon pro, - disse fra sè,...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CAVALLO E L'ASINO
Il suo fardel di guai lascia chi muore a quel che resta: ebbene aiutarci l'un l'altro ci conviene.
Un Asino fea scorta ad un Cavallo, ch'era alquanto egoista di natura, e mentre l'un crepava sotto il peso de...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  IL CERVO CHE SI SPECCHIA NELL'ACQUA
D'una fonte nel liquido cristallo, con suo dolore ed ira esclama un Cervo, mentre si rimira: - Quale contrasto, oh vedi, fra la mia testa e i piedi! Mentre le corna i bei rami dispiegano come una selva, ahimè! i piedi sono as... CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA



« Pag.prec  1  2  3  4  
5
 6  7  8  9  10  11  12  13   Pag.succ» Ultima »»
Stai visualizzando la Pagina  5  su   24 pagine totali
  Torna alla Home
 
:: PRIVACY :: SCRIVICI ::
Il materiale contenuto nel presente sito www.FiabeBambini.it è di proprietà dei rispettivi autori. E' possibile richiedere la rimozione di testi o immagini scrivendo alla redazione di FiabeBambini.it. Eventuali video non sono contenuti sul nostro sito ma vengono linkati da siti esterni.