FAVOLE DI JEAN DE LA FONTAINE

Raccolta delle favole di Jean de La Fontaine, il grande poeta e favolista francese, imitatore di Fedro e Esopo.



CHI ERA JEAN DE LA FONTAINE?
Jean de La Fontaine scrittore e poeta francese nacque a Château-Thierry l'8 luglio del 1621 e morì a Parigi il 13 apriledel 1695, autore di celebri favole con sempre una chiara morale da apprendere. Le sue favole, come quelle più classiche greche e latine, sono popolate da animali parlanti ma ricche di riferimenti critici e ironici al potere, sono caratterizzate da uno stile allo stesso tempo raffinato e semplice, e vengono considerate capolavori della letteratura francese.
La Fontaine si presenta come il continuatore di Esopo e Fedro ed il discepolo di Epicuro; ha spesso intenzioni morali e la satira e il contrasto sono fra i suoi metodi preferiti.
La morte è uno degli elementi ricorrenti nelle Favole, in associazione al diritto del più forte, senza però trascurare il senso di solidarietà e di pietà verso gli infelici.

  Ci sono 240 favole di Jean de La Fontaine

  LA GOTTA E IL RAGNO
Quando il Ragno e la Gotta uscîr di mano al diavolo, costui disse a costoro: - L'uno e l'altra sarete al seme umano un regaletto d'oro.
Andate allegramente e poi pensate a sceglier casa.
Ve ne son di belle, m...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA LEGA DEI TOPI
D'un certo Gatto un Sorcio avea paura che sempre lo spiava sulla via.
Che fare? volle andar per la sicura e consultò un vicin molto potente che aveva una topesca signoria in luogo ben difeso, e si vantava che di gatto il d...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA LEONESSA E L'ORSA
Un cacciator avea tolto alla mamma Leonessa il suo piccolo leone, e la povera bestia iva mugghiando, empiendo l'aria e il bosco di compassione.
Non la pace notturna e l'aer fosco, non i notturni incanti potean frenare...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA LEPRE E LA PERNICE
Delle disgrazie altrui fa' di non rider mai, perchè chi t'assicura che sempre fortunato nel mondo esser potrai?
Ciò ben dimostra in varie sue favolette Esopo, e questa ancor ch'io recito mira diritta a non divers...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA LEPRE E LA TESTUGGINE
Se a tempo non arrivi, a che ti giova il correre? E' ciò che ben dimostra quella scommessa strana, che fecero fra loro la Lepre e la Testuggine.
- Vediam, - gridò costei, - chi di noi arriva prima di quella strada in cima....
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA LEPRE E LE RANE
Non sapendo una Lepre cosa fare nella sua tana, per uscir di tedio sulla sua sorte prese a meditare.
(Dormire o meditare è un gran rimedio.)
- O disgraziati sempre i timorosi! - dicea fra sè quel povero animale, - che da pau...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA MONTAGNA CHE PARTORISCE
Una Montagna presso a partorire di tali strida l'aria riempiva che la gente, che udiva da lontano, diceva: - Il fantolino una città sarà come Milano -.
E nacque in quella vece un topolino.
Pensando a questa favola così ...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA MORTE E IL BOSCAIOLO
Sotto un fastel di legna, non men che sotto il peso degli anni, un Boscaiolo, curvo, accasciato e stanco, andava trascinando il doloroso fianco verso la sua capanna.
Ma tanto è il male e il peso che il poverino affanna, che pos...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA MORTE E IL DISGRAZIATO
In suo soccorso un Misero la Morte chiamava notte e dì: - O cara Morte, o fortunata sorte morire e i mali terminar così! -.
La Morte viene all'uscio e si presenta certissima di fargli un gran favor.
Ma l'altro si s...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA

  LA MORTE E IL MORIBONDO
Impreveduta mai piomba la Morte in capo al Saggio.
In ogni tempo a guardia veglia l'occhio di lui.
Pronto è il fardello a partire, ogni giorno, ogni momento pel fatal malinconico viaggio.
Ogni tempo del Tempo è un�...
CONTINUA A LEGGERE LA FAVOLA



«« Prima Pag. « Pag.prec  15  16  17  18  19  
20
 21  22  23  24   Pag.succ» Ultima »»
Stai visualizzando la Pagina  20  su   24 pagine totali
  Torna alla Home
 
:: PRIVACY :: SCRIVICI ::
Il materiale contenuto nel presente sito www.FiabeBambini.it è di proprietà dei rispettivi autori. E' possibile richiedere la rimozione di testi o immagini scrivendo alla redazione di FiabeBambini.it. Eventuali video non sono contenuti sul nostro sito ma vengono linkati da siti esterni.